Commercio estero, Istat: A giugno import paesi extra Ue +20%, export +14,9%

Torino, 24 lug. (LaPresse) - A giugno 2020 l'Istat stima, per l'interscambio con i paesi extra Ue a 27, un marcato aumento congiunturale per entrambi i flussi, più ampio per le importazioni (+20%), meno per le esportazioni (+14,9%). Il forte incremento su base mensile dell'export è dovuto soprattutto agli aumenti delle vendite di beni di consumo durevoli (+43,3%), beni strumentali (+24,9%) e beni intermedi (+11,1%). Per quanto riguarda l'import, l'incremento è determinato principalmente da energia (+41,5%), beni strumentali (+32,1%) e beni di consumo non durevoli (+16,6%). Elevato l'aumento per beni di consumo durevoli (+59,2%), che, tuttavia, spiega solo per 1,5 punti percentuali il rialzo congiunturale dell'import.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata