Commercio estero: export agosto +0,1% su mese, disavanzo a 3,2 mld

Roma, 14 ott. (LaPresse) - Crescita quasi nulla per le esportazioni italiane. Ad agosto la crescita congiunturale è dello 0,1% per l'export e dello 0,9% per le importazioni. E' quanto emerge dalla rilevazione dell'Istat sul commercio estero. L'aumento delle importazioni, sottolinea l'Istituto nazionale di statistica, deriva dall'incremento degli acquisti dai mercati extra Ue (+2,3%), mentre per le vendite la crescita è imputabile ai mercati Ue (+0,9%).

Su base annua l'incremento dell'export si attesta a +16,2% mentre le importazioni registrano un +12,5%, con una crescita dei flussi sui mercati Ue (+17,1% export e +14,2% per le importazioni) superiore a quella sui mercati extra Ue (+15,2% export e +10,9% import). Ad agosto il disavanzo commerciale è pari a 3,2 miliardi di euro (-3,5 miliardi ad agosto 2010). Nei primi otto mesi dell'anno il deficit si attesta a 23,8 miliardi di euro, valore nettamente superiore a quello del 2010 (-17,3 miliardi). Nello stesso periodo, il saldo non energetico è positivo (+18,6 miliardi) e in aumento sul 2010 (+17,1 miliardi).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata