Coldiretti: Al via 17 ottobre a Cernobbio 14° Forum agricoltura

Roma, 10 ott. (LaPresse) - Venerdì 17 dalle 10 e sabato 18 ottobre a Villa d'Este di Cernobbio si tiene la quattordicesima edizione del Forum Internazionale dell'Agricoltura e dell'Alimentazione organizzato da Coldiretti in collaborazione con Studio Ambrosetti. Il Forum costituisce l'appuntamento annuale che riunisce i maggiori esperti, opinionisti, docenti e rappresentanti delle istituzioni e delle forze sociali nazionali ed estere. Un momento di approfondimento che presenta speciali focus su aspetti della vita quotidiana degli italiani.

L'edizione di quest'anno inizia venerdì 18 ottobre alle 10 con la presentazione, in conferenza stampa, dell'anteprima del rapporto Coldiretti/Censis sul tema 'Gli effetti della crisi: spendo meno, mangio meglio', illustrata dal presidente del Censis, Giuseppe De Rita, e dal presidente della Coldiretti, Roberto Moncalvo. Il primo cooking show è dedicato a 'Trucchi e segreti della cucina povera' che utilizza gli avanzi, ma anche trucchi naturali per stare meglio con il ritorno delle diete naturali, delle posizioni miracolose e dei cibi afrodisiaci.

Nel pomeriggio di venerdì alle 15 la sessione dei lavori si apre con la presentazione dell'indagine Coldiretti/Ixè su 'Riforme le priorità degli italiani', sui criteri adottati dalle famiglie nell'economia quotidiana. 'Feeding the planet' con il tema dell'accesso al cibo e della sostenibilità sociale ed ambientale in vista dell'Expo è al centro dei lavori della seconda parte del pomeriggio.

Sabato 18 ottobre a partire dalle 9, nell'ambito della sessione dei lavori dedicata ai costi dell'illegalità, sarà presentata l'Indagine Coldiretti/Ixè con risultati sconvolgenti su come è cambiato l'atteggiamento degli italiani nei confronti della malavita a seguito delle difficoltà economiche, dalla ricerca del lavoro al momento di fare la spesa.

La seconda parte della mattinata di sabato è dedicata ad un approfondimento sull'agroalimentare italiano nello scenario internazionale anche con un focus sul primo bilancio su gli effetti dell'embargo nel 'mercato dei prodotti alimentari Made in Italy in Russia' con l'ampia esposizione dei fantasiosi surrogati che sugli scaffali dei supermercati del Paese di Putin hanno preso il posto dei cibi italiani originali, all'indomani della partecipazione del premier russo al vertice euro-asiatico Asem di Milano.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata