Codacons: Potere d'acquisto aumenta, ma ancora sotto livelli pre-crisi
Secondo l'associazione "l'incremento dell'1,3% è ancora insufficiente a colmare l'enorme gap con i livelli pre-crisi"

"Il potere d'acquisto non poteva che aumentare, dopo anni di continua diminuzione che hanno fortemente impoverito le famiglie. Tuttavia l'incremento dell'1,3% è ancora insufficiente a colmare l'enorme gap con i livelli pre-crisi: dal 2007 al 2014, infatti, il potere d'acquisto degli italiani è calato del -12%, con una contrazione media della capacità di spesa pari a -1.910 euro". Lo scrive Carlo Rienzi, presidente del Codacons, in una nota a commento dei dati diffusi oggi dall'Istat per il terzo trimestre 2015. "Per tale motivo torniamo a chiedere al governo misure in grado di incrementare con forza il potere d'acquisto delle famiglie, unica vera strada per rilanciare i consumi e garantire una ripresa solida dell'economia italiana", prosegue quindi Rienzi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata