Cipro, tre ex giudici Suprema Corte indagheranno su responsabili crisi

Nicosia (Cipro), 2 apr. (LaPresse/AP) - Tre ex giudici della Suprema Corte cipriota si occuperanno di indagare sulle cause e le responsabilità della crisi che ha portato Nicosia sull'orlo della bancarotta. Lo ha riferito il presidente di Cipro, Nicos Anastasiades, che ha spiegato che i normali cittadini si attendono che vengano stabilite "azioni e omissioni" dei responsabili e che questi siano puniti. Anastasiades ha esortato la commissione a indagare anche sui rapporti d'affari di membri della sua famiglia con la seconda più grande banca di Cipro, Laiki Bank, dalla quale i suoi parenti avrebbero ricevuto finanziamenti, stando a quanto riporta un giornale di opposizione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata