Cipro, presidente: Lavoriamo per modifiche a prelievo forzoso

Nicosia (Cipro), 17 mar. (LaPresse/AP) - Il presidente cipriota, Nicos Anastasiades, ha dichiarato che sta cercando di modificare il prelievo forzoso sui conti correnti bancari per limitare gli effetti sui piccoli risparmiatori. In un intervento alla tv nazionale Anastasiades ha tuttavia esortato i parlamentari ad approvare il piano di salvataggio domani, sostenendo che è indispensabile per salvare il Paese dalla bancarotta. "Condivido completamente - ha spiegato il presidente cipriota - il sentimento spiacevole che ha provocato questa decisione difficile e onerosa". "Ecco perché - ha aggiunto - continuo a dare battaglia, in modo che le decisioni dell'eurozona siano modificate nelle prossime ore per limitare l'effetto sui piccoli risparmiatori". In cambio di 10 miliardi di euro di prestito di salvataggio dai partner dell'euro i creditori vogliono imporre una tassa una tantum del 6,75% su tutti i depositi inferiori ai 100.000 euro e del 9,9% oltre tale limite.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata