Cipro, Medvedev: Porte ancora aperte ma dopo accordo Nicosia-Ue

Mosca (Russia), 22 mar. (LaPresse/AP) - La Russia "non ha chiuso la porta, né ha detto di no" a Cipro. Lo afferma il premier russo, Dimitri Medvedev, sottolineando che Mosca aiuterà Nicosia solo dopo che il governo cipriota avrà trovato l'accordo su nuove misure per il salvataggio con l'Ue. Il commento di Medvedev è arrivato a seguito della partenza del ministro delle Finanze cipriota, Michalis Sarris, che ha lasciato la capitale russa senza ottenere il sostegno sperato su un allungamento dei tempi di rimborso o nuova assistenza finanziaria. La Bce ha detto che sosterrà con liquidità di emergenza le banche di Cipro fino a lunedì.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata