Cipro, dopo 12 giorni riaprono le banche, restrizioni sui capitali

Nicosia (Cipro), 28 mar. (LaPresse/Finanza.com) - Oggi tutte le banche di Cipro riapriranno dopo essere state chiuse per 12 giorni, dallo scorso 16 marzo, per evitare una fuga di capitali in scia al piano di salvataggio che prevede una drastica ristrutturazione del sistema bancario. In vista della riapertura, il ministero delle Finanze e la banca centrale del Paese hanno previsto una serie di restrizioni sui capitali, inediti per la zona euro. Tra questi, il limite sul prelievo fissato a 300 euro al giorno a persona. I correntisti di Laiki Bank e Bank of Cyprus, le due principali banche del Paese più colpite dal progetto di ristrutturazione, potranno invece ritirare rispettivamente solo 120 e 100 euro al giorno. I pagamenti e i prelievi all'estero sono limitati a 5.000 euro al mese. Gli istituti apriranno i battenti dalle 12 alle 18 per poi riprendere l'orario normale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata