Cipro, bancari in marcia a Nicosia contro richieste troika

Nicosia (Cipro), 4 apr. (LaPresse/AP) - I dipendenti delle banche cipriote incroceranno per almeno due ore le braccia e marceranno verso il Parlamento a Nicosia, per protestare contro gli incombenti tagli al personale sul settore. Nella capitale sono attesi centinaia di colletti bianchi che arriveranno a bordo di autobus da tutta Cipro. Il sindacato dei bancari ETYK ha spiegato che i fondi pensione degli impiegati non sono totalmente protetti dai prelievi sui grandi depositi nei due maggiori istituti di credito ciprioti. L'organizzazione sindacale ha inoltre espresso la sua preoccupazione per i licenziamenti diffusi che saranno la probabile conseguenza della richiesta della troika (Bce, Ue e Fmi) di ridurre le dimensioni del settore bancario gonfio e di contenere i depositi dall'estero.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata