Cina, surplus commerciale con Usa cala a 295,8 mld nel 2019

Pechino (Cina), 14 gen. (LaPresse/AP) - Il surplus commerciale della Cina con gli Stati Uniti è sceso nel 2019 dell'8,5% a 295,8 miliardi di dollari per gli effetti della guerra dei dazi tra Washington e Pechino. È quanto emerge dai dati della dogana cinese. Le esportazioni della Cina verso gli Usa sono diminuite del 12,5% rispetto al 2018, a 418,5 miliardi di dollari, mentre le importazioni dagli Usa sono calate del 20,9% a 122,7 miliardi. Tuttavia l'impatto degli aumenti delle tariffe doganali volute dal presidente Usa, Donald Trump, nella lotta contro le ambizioni tecnologiche e il surplus commerciale di Pechino è stato inferiore alle previsioni. Gli esportatori cinesi hanno rafforzato le vendite in altri mercati, aumentando le vendite in Asia, Europa e Africa.  Le esportazioni globali sono aumentate del 7,8% a dicembre rispetto a un anno prima a 237,7 miliardi di dollari, rimbalzando dopo la contrazione dell'1,1% a novembre. Le importazioni sono aumentate del 16,3% a 190,9 miliardi. Le vendite di dicembre sul mercato statunitense sono diminuite del 14,5% rispetto a un anno prima, a 34,4 miliardi di dollari, nonostante il primo accordo commerciale e le dichiarazioni concilianti sia di parte statunitense, sia di parte cinese. Le esportazioni verso l'Unione europea sono aumentate del 6,6% a 40,1 miliardi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata