Cina, scomparso tycoon Club Med, stop in Borsa per Fosun

Hong Kong, 11 dic. (LaPresse/Reuters) - Le azioni delle società controllate da Guo Guangchang, uno degli imprenditori più noti della Cina, sono state sospese oggi a Hong Kong e a Shanghai dopo che Fosun International ha fatto sapere di aver perso le ogni contatto con il proprio fondatore e presidente. La notizia del fatto che si sarebbero perse le tracce del tycoon cinese è stata riportata dalla rivista online Caixin, alimentando le speculazioni secondo cui il quarantottenne Guo, sedicente studente di Warren Buffett, potrebbe essere stato prelevato per essere interrogato nell'ambito di un nuovo giro di vite contro la corruzione di Pechino. Fosun ha chiesto la sospensione sottolineando che avrebbe diffuso un comunicato con informazioni definite previlegiate.

Un portavoce Fosun di Hong Kong ha detto che la società sta operando in modo normale e non ha voluto commentare la notizia o in merito alla sorte di Guo. Il miliardario cinese aveva sottolineato le proprie ambizioni globali all'inizio di quest'anno menttendo le mani sulla catena di resort Club Med. In totale Fosun ha speso più di 30 miliardi di dollari per acquisizioni estere e alla fine di giugno 2015 aveva un attivo totale del valore di 55 miliardi di dollari. Dopo la notizia delle sparizione la azioni di Fosun quotate a New York erano scese del 6,6%. Se confermata, la sparizione di Guo sarebbe quella di più alto profilo tra quelle di una serie di dirigenti cinesi scomparsi temporaneamente.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata