Cina, ok a Italia come socio fondatore banca infrastrutture Asia

Pechino (Cina), 2 apr. (LaPresse/Xinhua) - Via libera all'Italia come socio fondatore della Infrastructure Asian Investment Bank (Aiib), il veicolo di investimento a guida cinese che punterà a far crescere il livello di infrastrutture in Asia. Lo ha riferito il Ministero delle Finanze cinese. Insieme all'Italia, è stato ha approvato come socio fondatore anche la Francia. La decisione, sottolinea una nota, è stata prese all'unanimità dai soci già accettati, che con Parigi e Roma diventano 33. Il numero finale dei soci sarà riferito il 15 aprile. I soci fondatori avranno la possibilità di partecipare alla creazione della governance e delle regole operative della banca. La Aiib dovrebbe prendere corpo entro fine anno.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata