Cina, l'allarme del premier:Sulla nostra economia pressioni al ribasso

Pechino (Cina), 7 lug. (LaPresse/AP) - L'economia della Cina è migliorata nell'ultimo trimestre, ma affronta una "pressione al ribasso". Lo ha affermato il premier cinese, Li Keqiang, precisando tuttavia che il governo eviterà di intervenire con un "forte stimolo", ma aumenterà l'efficacia delle misure mirate per puntellare la crescita. Parlando nel corso della conferenza stampa congiunta con la cancelliera tedesca, Angela Merkel, in visita in Cina, Li ha promesso di portare avanti le riforme per aprire il Paese alle dinamiche del mercato. La crescita del Pil della Cina ha rallentato al 7,4% annuo nel primo trimestre del 2014. Il premier cinese ha annunciato una accelerazione nel secondo trimestre, ma i dati ufficiali usciranno solo la prossima settimana. "La performance economica della Cina nel secondo trimestre - ha spiegato Li - è stata migliore di quella del primo trimestre. Tuttavia non possiamo abbassare la guardia contro la pressione al ribasso".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata