Cina investe in Italia, Banca centrale sopra il 2% di Eni ed Enel

Milano, 27 mar. (LaPresse) - La Banca centrale cinese, la People's Bank of China, è salita oltre il 2% del capitale di Enel ed Eni. E' quanto emerge dalla comunicazioni Consob sulle partecipazioni rilevanti. Stando a quanto riporta la Commissione, l'istituto centrale di Pechino si è posizionato al 2,071% di Enel lo scorso 21 marzo. Stessa data in cui risulta perfezionato l'ingresso al 2,102% nel capitale di Eni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata