Chrysler, vendite Usa in gennaio +8%, bene Jeep e Fiat

Milano, 3 feb. (LaPresse) - Chrysler Group ha venduto a gennaio negli Stati Uniti 127.183 unità, con un aumento dell'8 per cento rispetto alle 117.731 unità dello stesso periodo nel 2013. I marchi Chrysler, Jeep, Ram Truck e Fiat hanno tutti incrementato le vendite rispetto allo stesso mese del 2013, con il gruppo che segna il miglior gennaio dal 2008 e il quarantaseiesimo mese consecutivo di crescita. Reid Bigland, responsabile commerciale per gli Stati Uniti, ha dichiarato: "Il maltempo sembra aver influito solo sulle vendite dei nostri concorrenti in quanto noi siamo riusciti a portare casa un incremento dell'8 per cento rispetto a gennaio 2013 che rappresenta il quarantaseiesimo mese consecutivo di aumenti. Oltre all'aumento delle vendite registrato per il mese di gennaio, il mese scorso abbiamo anche annunciato risultati economici positivi per il 2013 e presentato la nuova Chrysler 200, ad oggi la nostra miglior proposta nel segmento delle berline medie". Le vendite del marchio Jeep sono cresciute del 38 per cento, segnando il miglior gennaio in assoluto e il più elevato aumento percentuale tra i vari marchi di Auburn Hills. Le vendite del marchio Fiat sono cresciute del 29 per cento segnando il miglior gennaio dal ritorno del marchio sul mercato americano nel 2011. L'incremento del 56 per cento registrato dalla Fiat 500 Abarth è stato il più elevato tra i vari modelli della famiglia 500. Se si esclude Nissan, che ha registrato un aumento delle vendite dell'11,8%, le principali case negli Stati Uniti hanno fatto peggio di Chrysler. Ford ha mostrato una flessione del 7%, GM del 12% e Volkswagen del 19%.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata