Chiusura in moderato rialzo per Piazza Affari, Ftse Mib +0,25%

Milano, 11 gen. (LaPresse) - Nel giorno del bilaterale tra il presidente del Consiglio, Mario Monti, e la cancelliera tedesca, Angela Merkel, Piazza Affari fa meglio delle principali Borse europee, trascinata da un comparto bancario brillante. L'indice Ftse Mib avanza dello 0,25% a 14.882,44 punti e il Ftse All-Share cresce dello 0,23% a 15.697,43 punti. Mentre il Ftse 100 di Londra cede lo 0,45% a 5.670,82 punti, il Dax di Francoforte perde lo 0,17% a 6.152,34 punti e il Cac 40 di Parigi lascia lo 0,19% a 3.204,83 punti. A Madrid, l'indice Ibex lascia lo 0,73% a 8.411,3 punti, anche appesantito dal dato sulla produzione industriale, crollata a novembre del 7% su base annua. Sul fronte dei titoli di Stato lo spread tra Btp e Bund a 10 anni si è mantenuto vicino ai 520 punti base. A seguito del vertice tra Italia e Germania, Monti ha dichiarato che ritiene utile la Tobin tax solo se riguarderà l'Ue a 27 Paesi, mentre la Merkel sì è detta pronta a iniettare più capitale nel fondo di stabilità Esm.

A Milano, tra le banche, in luce Popolare di Milano, che balza del 9,37% a 0,2942 euro dopo la nomina di Piero Montani a consigliere delegato. Forti rialzi anche per Mps (+8,05% a 0,2134 euro), Banco Popolare (+4,55% a 0,885 euro), Bper (+4,07% a 5,50 euro) e Intesa Sanpaolo (+1,53% a 1,19 euro). Sopra la parità anche Ubi Banca (+0,63% a 2,864 euro), mentre scivola Mediobanca (-0,25% a 3,968 euro).

Vola ancora Unicredit (+5,53% a 2,558 euro) nel suo terzo giorno di aumento da 7,5 miliardi di euro, con l'amministratore delegato di Piazza Cordusio, Federico Ghizzoni, che ha aderito all'aumento di capitale acquistando diritti per un controvalore di 66mila euro. Secondo il presidente dell'Autorità bancaria europea, Andrea Enria, che cita proprio le parole di Ghizzoni di qualche giorno fa al Sole 24 Ore, dopo l'aumento il gruppo "avrà passato il guado".

Tonico il titolo di Autogrill, che sale del 4,06% a 7,955 euro. Il gruppo ha comunicato oggi di aver ampliato la partnership con Starbucks Coffee in Europa. Autogrill introdurrà per la prima volta il marchio Starbucks all'interno dei propri principali punti vendita francesi e a fine anno due locali verranno aperti nell'aeroporto di Marsiglia. Nei prossimi mesi, Autogrill inserirà il brand anche lungo le autostrade in Olanda, inaugurando i primi locali nelle aree di servizio di AC De Meern e AC Meerkerk. Nel 2010 i locali Starbucks gestiti da Autogrill hanno generato ricavi complessivi per oltre 340 milioni di euro.

Nel listino principale vendite su Pirelli (-4,47%), Atlantia (-3,24%), Fiat (-2,59%), Stm (-2,04%), Tod's (-1,69%) ed Eni (-0,6%). Acquisti invece su Luxottica (+2,61%), Mediolanum (+2,01%), Salvatore Ferragamo (+1,53%), Mediaset (+1,25%), Tenaris (+1,37%) e Telecom Italia (+0,65%).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata