Chiusura in forte rialzo per Piazza Affari, Ftse Mib +3,56%

Milano, 15 set. (LaPresse) - L'azione coordinata delle Banche centrali per fornire liquidità in dollari agli istituti di credito dell'eurozona fa schizzare in alto i mercati. Piazza Affari chiude in forte rialzo, con l'indice Ftse Mib che sale del 3,56% a 14.642,72 punti e il Ftse All-Share che guadagna il 3,24% a 15.497,06 punti. La Bce ha annunciato nel pomeriggio un piano con Fed, Bank of England e le banche centrali di Svizzera e Giappone per tre operazioni a medio termine entro la fine dell'anno. Le banche hanno sofferto la diffidenza tra gli istituti portata dalla crisi nel mercato dei prestiti interbancari. Per effetto della decisione, lo spread tra i Btp decennali e i Bund si è ristretto a 365 punti base a pochi minuti dalla chiusura dei mercati europei. A Milano, termina sugli scudi tutto il comparto bancario, con Unicredit (+6,9% a 0,775 euro), Intesa Sanpaolo (+10,27% a 1,052 euro), Banco Popolare (1,59% a 1,147 euro), Banca Montepaschi (+4,8% a 0,4086 euro), Popolare Milano (+0,87% a 1,4 euro) e Ubi Banca (+1,42% a 2,436 euro). In Europa, il Ftse 100 di Londra sale del 2,11% a 5.337,54 punti, il Dax di Francoforte guadagna il 3,15% a 5.508,24 punti e il Cac 40 di Parigi il 3,27% a 3.045,62 punti. Nel listino francese, il comparto bancario balza dopo l'annuncio della Bce del rubinetto di liquidità per gli istituti dell'eurozona, con Bnp Paribas (+13,38%), Credit Agricole (+5,89%) e Societe Generale (+5,44%). A Madrid, l'indice Ibex mostra un incremento del 3,63% a 8.337,9 punti.

L'euforia contagia il listino principale. Chiudono con il segno meno soltanto Parmalat (-1,64%), Lottomatica (-0,62%), Bulgari (-0,08%) e Finmeccanica, che rientra leggermente dopo gli acquisti di ieri (+16%) sulle voci di una dismissione della controllata Ansaldo. Oggi il gruppo pubblico cede lo 0,38% a 5,24 euro. Secondo indiscrezioni di stampa, il colosso americano General Electric sarebbe interessato all'acquisto di Ansaldo Sts (oggi +1,13% a 6,69 euro) e Breda.

Ottima la performance della scuderia Agnelli, con Fiat (+5,17% a 4,106 euro), Industrial (+3,22% a 6,09 euro) e la controllante Exor (+4,94% a 15,31 euro). Raffica di acquisti anche su Pirelli (+3,07%), Generali (+3,62%), Stm (+4,26%), Tod's (+4,29%), Mediolanum (+3,31%), A2A (+3,16%), Enel (+3,09%) ed Enel Green Power (+3,43%).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata