Chiusura in deciso rialzo per Piazza Affari, Ftse Mib +2,76%

Milano, 1 feb. (LaPresse) - Lo spread scende e la Borsa sale. Piazza Affari chiude in deciso rialzo, con l'indice Ftse Mib che sale del 2,76% a 16.264,55 punti e il Ftse All-Share che mostra un incremento del 2,59% a 17.208,34 punti, mentre il differenziale tra Btp e Bund a 10 anni torna ai minimi da inizio dicembre, chiudendo vicino ai 380 punti base rispetto alla chiusura di ieri a 417 punti. Milano è trainata dai bancari. Nel giorno dell'assemblea straordinaria dei soci, Banca Montepaschi schizza in alto del 10,24% a 0,319 euro. Volano anche Banco Popolare (+10,93% a 1,279 euro), Popolare di Milano (+9,44% a 0,436 euro), Ubi Banca (+7,35% a 3,77 euro), Banca Popolare dell'Emilia Romagna (+7,76% a 6,18 euro) e Mediobanca (+7,34% a 4,824 euro). Acquisti anche su Unicredit (+4,8% a 3,972 euro), dopo che stamane Piazza Cordusio ha venduto, nel primo giorno di offerta, tutti i diritti rimasti inoptati nell'aumento di capitale da 7,5 miliardi di euro.

Sotto i riflettori la galassia Agnelli, dopo la diffusione dei conti dell'esercizio 2011 di Fiat (+5,02% a 4,816 euro) e Fiat Industrial (+3,47% a 7,75 euro). I target sono stati tutti raggiunti o superati. Fiat ha registrato con Chrysler, consolidata per il periodo giugno-dicembre, ricavi complessivi pari a 59,6 miliardi di euro, con un contributo di Auburn Hills pari a 23,6 miliardi. Ancora con Chrysler, l'utile della gestione ordinaria si è attestato a 2,4 miliardi di euro. L'utile di Fiat Spa è stato pari a 1,7 miliardi di euro, ma non distribuirà dividendo per le azioni ordinarie "per mantenere la liquidità", ha spiegato l'amministratore delegato Sergio Marchionne, che si è detto "ottimista" per l'evoluzione dell'anno in corso. Per quanto riguarda Fiat Industrial, i ricavi di esercizio sono stati pari a 24,3 miliardi di euro in crescita del 13,8% rispetto all'anno precedente. Nella scuderia Agnelli bene anche la holding Exor (+4,42% a 18,43 euro). Tra gli industriali salgono anche Pirelli (+3,04% a 7,285 euro) e Finmeccanica (+2,73% a 3,534 euro).

In Europa chiusura sopra la parità per le principali Borse. Il Ftse 100 di Londra sale dell'1,92% a 5.790,72 punti, il Dax di Francoforte cresce del 2,44% a 6.616,64 punti e il Cac 40 di Parigi mostra un rialzo del 2,09% a 3.367,46 punti. A Madrid, l'indice Ibex segna un incremento del 2,2% a 8.696,6 punti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata