Casa, compravendite immobiliari +1,8% nel 2014 dopo sette anni di cali

Roma, 5 mar. (LaPresse) - Il mercato delle compravendite immobiliari chiude il 2014 con un incremento dell'1,8%, il primo aumento dopo sette anni di cali. È quanto emerge dalla nosta trimestrale dell'Agenzia delle entrate. Le compravendite sono state 920.849 lo scorso anno, in crescita di circa 16 mila. Nel quarto trimestre l'aumento delle compravendite è stato del 5,5% annuo, consolidando il +3,6% registrato nei tre mesi precedenti. In ottobre-dicembre 2014 il mercato immobiliare ha totalizzato 263.830 compravendite. Per quanto riguarda i volumi di compravendita e le rispettive variazioni annue, nel quarto trimestre 2014, il settore residenziale con 116.543 guadagna il 7,1 per cento. Anche negli altri settori il tasso tendenziale del quarto trimestre 2014 è positivo. Le compravendite di pertinenze, riconducibili in larga parte a immobili al servizio delle abitazioni quali cantine, box e posti auto, risultano in crescita del 4,1%, con 95.502. Tra i settori del mercato non residenziale, le compravendite di immobili commerciali mostrano il rialzo maggiore +14,1%, con 7.991. Sono positive anche le variazioni tendenziali trimestrali dei settori terziario (2.805; +0,3%) e produttivo (2.992, +3,1%). Su base annua, complessivamente, nel 2014 tutti i settori sono in crescita, ad eccezione del settore terziario che chiude l'anno con una perdita di scambi del 4,6%.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata