Carburanti, Figisc: Possibile prezzi giù di 1 cent nei prossimi giorni

Roma, 11 lug. (LaPresse) - I prezzi dei carburanti potrebbero scendere di 1 centesimo di euro al litro nei prossimi giorni. E' la previsione del presidente di Figisc-Confcommercio, Maurizio Micheli, che commenta la consueta analisi settimanale dell'associazione. "In una settimana - spiega Micheli - la quotazione internazionale dei prodotti lavorati è diminuita per la benzina di -0,5 cent/litro ed è discesa di -1,6 cent/litro per il gasolio".

Il presidente Figisc sottoliea che "a sua volta il greggio Brent è diminuito in confronto al fine settimana scorso, e, anche con un cambio euro/dollaro meno favorevole, si attesta su 80 euro/barile rispetto agli 82 di venerdì scorso. Rispetto alle dinamiche dei prodotti sulla piazza internazionale del Mediterraneo, i prezzi alla pompa in Italia da venerdì 4 luglio sono scesi per la benzina di -0,1 cent/litro e diminuiti per il gasolio di -1,0 cent/litro. In un mese esatto, le quotazioni internazionali del greggio sono scese di -1,1 cent/litro e quelle dei prodotti finiti sono variate di +1,7 cent/litro per la benzina e di +0,1 cent/litro per il gasolio, mentre i prezzi nazionali alla pompa sono saliti di +3,2 cent/litro per la benzina e di +1,2 cent/litro per il gasolio". "Pertanto, a meno di drastiche variazioni in più od in meno delle quotazioni internazionali alla chiusura dei mercati di oggi, sussisterebbero le condizioni per diminuire i prezzi, con variazioni attorno ad 1,0 eurocent/litro", conclude Micheli.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata