Carburanti, Figisc: Calo prezzi fino 1 cent/litro in prossimi 4 giorni

Roma, 11 dic. (LaPresse) - Vi sono le condizioni tecniche per la discesa del prezzo dei carburanti di un centesimo al litro nei prossimi quattro giorni. A rilevarlo è Maurizio Micheli, presidente di Figisc Confcommercio. In una settimana, segnala Micheli, il greggio Brent di riferimento è sceso di -3,73 euro/barile e parallelamente, con un cambio euro/dollaro in forte recupero, si attesta sui 36,31 euro/barile rispetto ai 40,04 di venerdì scorso. La quotazione internazionale Mediterrano dei prodotti lavorati è invece scesa di -1,5 cent/litro per la benzina e di -3,6 cent/litro per il gasolio. Rispetto alla dinamica dei prodotti sulla piazza internazionale del Mediterraneo, i prezzi praticati alla pompa in media tra self e servito in Italia da giovedì 3 dicembre sono diminuiti parzialmente, sia per la benzina (-0,5 cent/litro) che per il gasolio (-1,4 cent/litro).

Nella settimana, i prodotti in extrarete sono stati venduti dalle compagnie petrolifere per propri gestori della rete di marchio a prezzi di vendita mediamente più sostenuti, nell'ordine di 25,1/27,0 cent/litro in modalità servito e di 14,5/15,8 in modalità self, rispetto a quelli riservati agli operatori indipendenti. Dall'11 novembre le quotazioni internazionali del greggio sono scese di -4,5 cent/litro e quelle dei prodotti finiti sono variate di -2,7 cent/litro per la benzina e di -9,6 cent/litro per il gasolio, mentre i prezzi nazionali alla pompa sono variati di -0,7 cent/litro e di -2,1 cent/litro per il gasolio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata