Camusso: Licenziare per assumere? Sembra un po' strano

Roma, 28 ott. (LaPresse) - "Per assumere bisogna licenziare, mi sembra una premessa un po' strana". Lo ha detto il segretario della Cgil, Susanna Camusso, ai microfoni di La7, dalla manifestazione in piazza del Popolo, rispondendo al premier Silvio Berlusconi che stamane a Mattino Cinque ha spiegato che "il nostro obiettivo, come ha detto Sacconi, è incentivare le assunzioni non i licenziamenti". "Le imprese - ha sottolineato la Camusso - hanno già gli strumenti per procedere a una riduzione del personale nei momenti di crisi, che vanno accompagnati da sostegni sociali. Le leggi ci sono già". A proposito del fatto che la controversa ipotesi di licenziamenti più facili avanzata dal governo abbia ricompattato i sindacati, la Camusso ha commentato: "Il sindacato contrasterà sempre i licenziamenti, lavorerà sempre per l'occupazione, non per il suo opposto".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata