Brasile denuncia Samsung: Condizioni di lavoro oltre limiti

Brasilia (Brasile), 14 ago. (LaPresse) - Il ministero del Lavoro brasiliano ha avviato un'azione civile contro Samsung e chiede alla multinazionale coreana di pagare una multa di 250 milioni di reais (circa 82 milioni di euro) per le condizioni di lavoro dei suoi operai. La decisione di Brasilia è stata presa dopo un'ispezione nella fabbrica di Manaus, dove "i dipendenti eseguono più di tre movimenti al minuto, oltre il limite considerato sicuro dagli studi ergonomici" e dove alcuni dipendenti "sono stati trovati a lavorare fino a 10 ore in piedi, con un operaio che ne ha lavorate 15, mentre altri hanno accumulato anche 27 giorni lavorativi senza riposi", si legge in un report pubblicato sul sito del governo. Il sito di Manaus impiega 6.000 dipendenti ed è il più grande dei 25 siti della Samsung sparsi per il mondo. Dalla fabbrica partono le forniture destinate al mercato dell'America Latina. Secondo il ministero brasiliano, la multinazionale degli smartphone "espone i suoi dipendenti al rischio di malattia da attività ripetitive e a un ritmo troppo intenso di lavoro alla catena di montaggio".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata