Borse europee viste partire in flessione dopo elezioni Grecia: fari sul vertice Bce/Ue
(Finanza.com) L'avvio della nuova settimana borsistica a Piazza Affari, stando alle indicazioni in arrivo dai broker londinesi, dovrebbe evidenziare un calo marcato, di poco inferiore al punto percentuale, per il FtseMib visto ritracciare in area 20300 punti. Una discesa fisiologica visto il netto progresso messo a segno nelle ultime settimane e che comunque potrebbe rappresentare un interessante punto di ingresso per nuove posizioni rialziste alla luce del piano di qe varato settimana scorsa dalla Bce. Da segnalare a livello societario il bond di Terna che, per la prima volta in Italia per una corporate, ha emesso un titolo a 7 anni da 1 miliardo di euro con una cedola sotto il punto percentuale. Anche i listini continentali sono visti aprire sotto la parit. Pesa il risultato delle elezioni tenutesi nel fine settimana in Grecia che hanno visto il trionfo di Syriza che rischia di mettere in discussione i patti negoziati dai precedenti governi con la Troika. Il fronte vincitore promette infatti di voler abbattere la ricetta dell'austerit e sarebbe pronto a negoziare un nuovo piano di 4 anni. Dichiarazioni che hanno spinto Bruxelles a convocare una riunione d'urgenza tra Ue e Bce. Da monitorare con attenzione il cross euro dollaro che nella notte scivolato fino ai nuovi minimi dal 2003 a quota 1,11 prima di rimbalzare nuovamente sopra area 1,12. Ci si attende comunque una mattinata decisamente volatile anche da questo fronte.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata