Borse europee, partenza positiva nonostante stime Fmi e Pil Cina
(Finanza.com) Partenza positiva per i listini europei nonostante la revisione al ribasso delle stime di crescita da parte del Fondo monetario internazionale (Fmi) e le indicazioni arrivate dall'economia cinese. Nei primi istanti di contrattazioni segno più per il Cac40 di Parigi che sale dello 0,36% a 4.410,7 punti, mentre il Dax avanza dello 0,35% a 10.278,71 punti. Segno positivo anche per la Piazza azionaria londinese, il Ftse 100 mostra una crescita dello 0,21% a 6.599,6 punti. Le Borse del Vecchio continente si sono risvegliate con le nuove previsioni di crescita globale del Fmi che si attende un Pil in crescita del 3,5% nel 2015 e del 3,7% nel 2016. Quanto alla zona euro il Fondo monetario internazionale ha ridotto dello 0,2% le stime di crescita nel 2015. Segnali poco confortanti anche dall'economia cinese: il Pil cinese ha continuato a crescere nel 2014 ma al tasso più lento degli ultimi 24 anni. L'attenzione degli investitori nel corso della mattinata si concentrerà sull'indice tedesco Zew in uscita alle 11.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata