Borsa, Trump scompiglia mercati: giù petrolio, euro e dollaro
Borsa, Trump scompiglia mercati: giù petrolio, euro e dollaro

Mercati in subbuglio dopo la notizia della positività al Covid del presidente Usa

La notizia di Donald Trump positivo al test del coronavirus scompiglia i mercati, già in subbuglio per le preoccupazioni scatenate dai nuovi contagi di coronavirus nel mondo e per le conseguenze che la pandemia continuerà ad avere: i futures sul petrolio WTI cedono quasi il 3% a 37,60 dollari circa, mentre il Brent fa -2,52% a 39,89 dollari.

E non aiuta certamente la notizia relativa al rialzo della produzione dell'Opec, nel mese di settembre, che è salita di 160.000 barili al giorno rispetto al mese precedente, sulla scia delle maggiori offerte di petrolio che sono arrivate principalmente dalla Libia e dall'Iran. Entrambi i paesi sono esenti dal rispetto dei tagli alla produzione decisi dall'Opec+, l'alleanza tra i paesi dell'Opec e non Opec come la Russia.

L'avversione al rischio presente sui mercati penalizza l'euro, che perde lo 0,16% sul dollaro a 1,1729, ma anche il dollaro, che scivola di quasi mezzo punto percentuale sullo yen, valuta rifugio per eccellenza come il franco svizzero. Anche l'euro capitola sullo yen, cedendo lo 0,63% a JPY 123,19. La moneta unica arretra inoltre sul franco svizzero dello 0,15% a CHF 1,0773.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata