Borsa, per Tokyo è il peggiore avvio di anno del mercato azionario dal 1995

Tokyo (Giappone), 7 gen. (LaPresse/Reuters) - Il mercato azionario giapponese sta registrando il peggiore inizio d'anno dal 1995, con l'indice Nikkei che è precipita sotto a livelli che alcuni operatori prevedevano potessero essere i minimi di tutto il 2016. L'indice principale giapponese è calato al minimo in tre mesi, assestandosi a 17,767.34 punti. Ulteriori noie per il listino sono arrivate dal rafforzamento dello yuan, favorendo il rosso di 6,7 punti in quattro giorni.

Prima che iniziasse il nuovo anno, molti operatori di mercato pensavano che fosse altamente improbabile che il Nikkei scendesse al di sotto dei 18.000 punti. Stando a un sondaggio del giornale finanziario giapponese Nikkei Veritas, 40 su 66 intervistati non prevedevano un calo al di sotto di tale livello. In un sondaggio condotta da Reuters, le previsioni mediane per il 2016 vedevano un Nikkei in crescita a 20.900 entro giugno e a 21.500 entro dicembre.

Molti investitori, tuttavia, si aspettano che la brutta partenza dell'anno sia temporanea. "Al momento, il panico guida i mercati. Non credo che l'economia mondiale si stia dirigendo verso una recessione. Il mercato si sarà presto stabilizzato, quando vi sarà evidenza che l'economia è in crescita", ha detto Ayako Sera, strategist di mercato presso Sumitomo Mitsui Trust Bank.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata