Borsa, nuovo tracollo per le piazze asiatiche: Tokyo cede 3.15%
Netto calo anche per Shanghai e Hong Kong, dove l'indice Hang Seng perde il 2.4%

Nuovo pesantissimo tracollo per la Borsa di Tokyo, con l'indice Nikkei 225 che scende a 17.191,25 punti a -3,15%. Male anche a Shanghai, dove l'indice Composite chiude a 2.739,25 punti a -0,38%, e a Hong Kong, con l'indice Hang Seng che scende a 18.991,59 punti a -2,34%.

Avvio poco mosso per i listini europei che provano a recuperare terreno dopo i forti ribassi della vigilia. Nei primi istanti di contrattazioni l'indice inglese Ftse 100 si muove poco sotto la parità a 5916,9 punti (-0,09%), mentre il Dax e il Cac40 cedono rispettivamente lo 0,6% a 9525,9 punti e lo 0,34% a 4269,5 punti.

Dopo una partenza in leggero rialzo, Piazza Affari accelera al ribasso, con il Mib che ora è sceso a 17.767,85 punti a -0,86%. Oltre a Fca ed Mps, calano anche Generali a -0,69% e poi tutto il settore bancario: Carige -2,27%, Ubi -1,38%, Banco Popolare -2,59%, Bpm -1,88%, Intesa Sanpaolo -0,81% e Unicredit -1,47%. Giù anche Telecom a -1,09% ed Eni a -0,24%.


 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata