Borsa, nuovi costi smantellamento nucleare pesano su comparto energia

Milano, 15 set. (LaPresse/Finanza.com) - Pesante arretramento dei titoli del settore utilities quest'oggi in Europa, con l'indice EuroStoxx Utilities 600 che perde l'1,57%, peggior indice settoriale della giornata. A spingere tutto il comparto in rosso è la caduta dei due colossi tedeschi Rwe e E.On. Il motivo della caduta delle quotazioni è la notizia, riportata dal sito online del settimanale 'Der Spiegel', della necessità di accantonare ulteriori fondi per lo spegnimento definitivo delle centrali nucleari. Le cifre si aggirerebbero sui 30 miliardi di euro, come risultato da uno studio dei revisori dei conti commissionati dal ministero dell'Economia tedesco. La somma servirebbe per lo smaltimento definitivo delle scorie radioattive e per la costruzione di un deposito. Le società tedesche interessate dalla notizia sono Eon, RWE, Vattenfall e EnBW, principali produttori energetici che dovranno spegnere i propri impianti nucleari entro il 2022.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata