Borsa, nuova giornata nera sui mercati asiatici
Moderato rialzo invece per le principali Borse europee, in attesa della prima riunione 2016 della Banca centrale europea

Ancora una seduta dall'intonazione ribassista in Asia che si allinea all'andamento di Europa e Wall Street. Nuovi minimi per l'indice Nikkei a Tokyo che ha fermato le lancette a 16017 punti, in ribasso del 2,4%. Vendite anche ad Hong Kong -1,5%, Shanghai -1,1%, Shenzhen -1,3%, indice HS Cina -2,1%, Seoul -0,3%, Mumbay -0,4%. Invariata Giacarta, in positivo invece Sydney +0,46%.

Moderato rialzo invece per le principali Borse europee, in attesa della prima riunione 2016 della Banca centrale europea (Bce). In avvio di seduta a Francoforte il Dax segna un +0,21% a 9411 punti, mentre a Parigi il Cac40 sale dello 0,30% a 4138 punti e a Londra l'indice Ftse guadagna lo 0,4%. L'appuntamento principale è con la Bce. All'annuncio di politica monetaria, seguirà come di consueto la conferenza stampa del presidente Mario Draghi, che potrebbe mostrare una forte propensione a rivedere già a marzo il quantitative easing, puntando sull'estensione degli acquisti mensili fino a 80 miliardi.

L'avvio negativo della Borsa asiatica ricalca la giornata nera di ieri, in cui Tokyo aveva aperto con un preoccupante -3,7%. Ma la crisi ha riguardato tutti i principali mercati europei: Francoforte (-3,11%), Parigi (-3,45%), Londra (-3,46%) e Madrid (-3,37%). Malissimo anche Milano, che ieri ha perso il 4,8%, e Wall Street che ha mostrato un rosso di oltre i 3 punti percentuali.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata