Borsa Italiana: Scambi medi 2014 +33.6%, Unicredit più scambiato

Milano, 30 dic. (LaPresse) - 26 Ipo di cui 5 sul listino principale Mta e 21 sull'Aim Italia. Raccolta totale di 14 miliardi di cui 2,9 miliardi di euro in Ipo e 11,1 in aumento di capitale. Capitalizzazione totale di 470,4 miliardi di euro (in crescita rispetto al 2013). Record storico di masse gestite a 36,9 miliardi di euro con una crescita di +37,91% da fine 2013. Sono questi i principali numeri con cui Borsa Italiana chiude il 2014, contando su con 342 società quotate di 285 sull'Mta (di cui 66 Star) e 57 sull'Aim Italia. Anima Holding, Cerved Information Solutions, Finecobank, Fincantieri e Rai Way le uniche società che sono entrate nel listini principale. Cui va aggiunta Fca che ha preso il posto di Fiat. All'interno del mercato azionario il segmento Star si è distinto per una performance più alta rispetto agli indici principali: +8,85% (max annuale nonché record storico 20.007 il 1 aprile 2014). Gli scambi di azioni hanno raggiunto una media giornaliera di 2,9 miliardi di euro (+33,6% sulla media giornaliera del 2013) e oltre 264.500 contratti (+17%). Complessivamente sono stati scambiati oltre 66,2 milioni di contratti e un controvalore di oltre 720,3 miliardi di euro. Il massimo giornaliero per controvalore scambiato è stato raggiunto il 16 ottobre 2014 con 5,7 miliardi di euro e 538.734 contratti scambiati.

Unicredit è stata l'azione più scambiata sia per controvalore, con un totale di 112,3 miliardi di euro, sia in termini di contratti, 5 milioni al 23 dicembre 2014. 7 le Opa nel 2014, per un controvalore di 718,7 milioni di euro. La turnover velocity domestica, l'indicatore che rapportando il controvalore degli scambi alla capitalizzazione segnala il tasso di rotazione annuale delle azioni, è pari a 148,7% (dati a fine novembre 2014). Confermata la leadership europea per contratti scambiati sui sistemi telematici sia su ETFplus che sul MOT. Continua la crescita per ETFplus, il mercato dove vengono negoziati ETF ed ETC/ETN. Gli strumenti quotati sono saliti a 927; durante il 2014 sono stati quotati 85 ETF e 77 ETC/ETN per una cifra complessiva di 162 nuovi strumenti. Anche gli Asset Under Management continuano a segnare nuovi record: a fine novembre, infatti, le masse degli ETF hanno raggiunto quota 34,2 miliardi, mentre l'AUM degli ETC/ETN si attesta a quota 2,6 miliardi. Complessivamente sono stati scambiati 73,3 miliardi di euro e oltre 3 milioni di contratti.

Il MOT con 1.110 strumenti complessivamente quotati (114 Titoli di Stato, 457 Obbligazioni e 539 Eurobonds e ABS) ha registrato una media giornaliera di 19.133 contratti e 1,3 miliardi di euro di controvalore. Su ExtraMOT a fine anno sono quotati 550 strumenti. Complessivamente sono stati scambiati oltre 80.142 contratti, per un controvalore di 6 miliardi di euro (+20,3% rispetto al dato del 2013). Al 23 dicembre, sul segmento professionale del mercato ExtraMOT sono stati ammessi alle negoziazioni 61 strumenti, di cui 47 obbligazioni il cui valore nominale complessivo è inferiore a 30 milioni di euro. Le 56 società emittenti hanno raccolto oltre 1,7 miliardi di euro, di cui oltre 450 milioni in strumenti il cui valore nominale complessivo è inferiore a 30 milioni di euro. Gli scambi di covered warrant e certificates quotati su SeDex sono stati interessati da una decisa crescita di contratti e controvalore. La media giornaliera è salita a 98,3 milioni di euro (+51,8% rispetto al 2013) e oltre 9.400 contratti (+44,8%). Anno di crescita per IDEM dove sono stati scambiati complessivamente 38,9 milioni di contratti standard. La media giornaliera del numero di contratti è stata di 155.535 (+20,6% sulla media giornaliera del 2013), mentre il controvalore nozionale medio giornaliero di 4,8 miliardi di euro (+54,1%). Significativa crescita in termini di controvalore nozionale medio giornaliero degli strumenti su indice FTSE MIB rispetto al 2013: +78,6% per il MiniFib, +55,9% per il FIB e +47,1% per le MIBO. Nel corso del 2014 è stato superato due volte il record storico per singola seduta dei contratti standard scambiati sul futures sull'indice FTSE MIB. Nuovi record storici per singola seduta anche per le opzioni su indice e per il MiniFib. Su Idex, il mercato dei futures su derivati elettrici, sono stati scambiati 7.519 contratti standard per complessivi 15,2 milioni di MWh. Le negoziazioni dei futures su grano duro sull'Agrex hanno registrato scambi complessivi pari a 880 contratti standard (+192,4% rispetto al 2013) e 44.000 tonnellate totali (+192,4%).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata