Bonanni: Concertazione strada maestra su lavoro, serve patto sociale

Roma, 3 gen. (LaPresse) - Per la Cisl "la concertazione è la strada maestra" per affrontare il tema del lavoro, portando il Paese a costituire un "patto sociale". E' quanto dichiara in una nota il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni. "Al di là della forma, per la Cisl conta la sostanza. Se il Governo vuole avviare una fase esplorativa propedeutica ad un negoziato vero, la Cisl non si sottrarrà come sempre a questo confronto. Più degli altri, non bisogna avere paura di se stessi in una trattativa sindacale". Bonanni afferma che "non serve a nessuno introdurre nel dibattito elementi polemici di divisione che fanno riferimento all'azione del precedente governo, con il quale, tra l'altro, il sindacato, per quanto ci riguarda, ha sempre dialogato ed ha ottenuto risultati concreti". Secondo il leader Cisl, "se l'obiettivo della fase due è la crescita, solo attraverso un patto sociale si potranno individuare gli strumenti, le risorse e le responsabilità reciproche per raggiungere questo obiettivo. Sono tante le questioni da affrontare sulle quali è opportuno un confronto aperto e costruttivo tra governo, sindacati ed imprese". Bonanni dice inoltre che "la concertazione rimane per la Cisl la strada maestra per rafforzare il ruolo del governo Monti in Europa e per la necessaria coesione sociale così indispensabile in questa fase difficile della vita del nostro Paese".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata