Boeri: Da Papa messaggio forte, lavorare oggi per un futuro di riposo

Roma, 7 nov. (LaPresse) - “Pensare al futuro e al proprio riposo comporta il fatto che oggi si abbia qualche certezza sul lavoro; le cose sono strettamente collegate tra di loro, questo è stato un passaggio importante. Dobbiamo lavorare oggi per assicurarci domani un futuro di riposo, questa possibilità non deve essere negata a nessuno”. Lo ha detto il presidente dell'Inps, Tito Boeri, in un'intervista a Tg2000, il telegiornale di Tv2000, commentando l'udienza con il Papa di dirigenti e impiegati dell'Inps. “Il messaggio del Papa - ha aggiunto Boeri - è stato forte e importante. Un messaggio assolutamente non rituale, in cui ha sottolineato come ci siano tanti problemi creati da questa crisi: dal precariato alle difficoltà dei giovani che hanno davanti un futuro incerto”. Boeri ha ribadito che gli sportelli dell'Inps sono al servizio dei cittadini: “Chi ha bisogno di aiuto non deve andare a chiedere aiuto al politico locale, deve venire da noi, siamo in grado di capire se una persona ha bisogno o meno, non c'è alcun bisogno dell'intermediazione del politico locale”. Al momento, ha concluso Boeri, “non c'è ancora” una rete di protezione sociale adeguata in Italia e “le proposte normative che noi abbiamo fatto al governo vanno proprio in quella direzione. Bisogna creare questa rete, è davvero importante”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata