Black Friday, giro affari per oltre 1 miliardo: 30% degli acquisti è via smartphone

La settimana di 'selvaggio' shopping online (e non solo) avrà il suo culmine tra il 23 e il 26 novembre

Sale la febbre degli sconti nella settimana del BlackFriday, appuntamento di origine americana che ormai ha preso piede anche nel vecchio continente. La settimana di 'selvaggio' shopping online (e non solo) avrà il suo culmine tra il Black Friday (23 novembre) e il Cyber Monday (26 novembre).

Secondo le stime dell'Osservatorio eCommerce B2c Netcomm del Politecnico di Milano, in questi 4 giorni, gli acquisti online degli italiani supereranno per la prima volta il miliardo di euro con una crescita del 35% circa rispetto al 2017. Mediamente in un giorno i merchant eCommerce realizzeranno più di 3 volte tanto il fatturato di un giorno qualsiasi, mentre quegli operatori che saranno particolarmente aggressivi potranno arrivare fino a 7 volte il transato di un giorno medio.

Sempre più rilevante il ruolo dello smartphone soprattutto per gli acquisti dove conta l'istante temporale di acquisto per le offerte lampo: oltre il 30% delle vendite saranno infatti realizzate attraverso questo dispositivo. Ma la moda del Black Friday ha contagiato anche i negozi fisici: ormai sono molti quelli che espongono le locandine 'Black friday'. Come conferma lo studio condotto da Confesercenti in collaborazione con SWG. Nella ricerca della associazione del commercio si delinea una tendenza in base alla quale emerge che il Black Friday non cresce, ma rallenta un po', pur essendo sempre miliardario. Quest'anno per la giornata di sconti Confesercenti/Swg prevedono un giro d'affari di 1,3 miliardi di euro, il 13% in meno del 2017. Ma a crescere è proprio l'appeal dei negozi reali: passa infatti dal 39 al 45% la quota di consumatori che prevede di fare un acquisto 'offline' nei circa 180mila punti vendita fisici che aderiranno al venerdì nero. Il calo del fatturato previsto è dovuto ad una minore attenzione del pubblico.

Ad aver già deciso di acquistare quest'anno è il 32%, percentuale che corrisponde a circa 12,1 milioni di italiani: nel 2017 era il 37%, circa 14 milioni. Una diminuzione che la leggera crescita della spesa media per persona - passata da 108 a 110 euro - non riesce a controbilanciare. Ma potrebbero arrivare sorprese positive: il 41% dei consumatori, infatti, è ancora indeciso se partecipare o meno al venerdì nero, e non sono esclusi rush finali. Chi compra va soprattutto alla caccia di tecnologia, indicata dal 43%. Seguono prodotti di moda (29%), elettrodomestici (26%), mobili/prodotti per la casa (18%) e infine viaggi (8%). Ma si cerca di tutto, con il 19% che indica altre tipologie di beni e servizi, dai prodotti enogastronomici a quelli cosmetici. Un 20% è ancora incerto, e si orienterà sulla base delle offerte.

Pur essendo un'abitudine legata all'e-commerce, cresce la percentuale di italiani che ha deciso di fare i suoi acquisti offline: ad acquistare in un punto di vendita fisico sarà il 45% degli interessati al Black Friday: il 30% accompagnandolo ad un acquisto sul web, mentre il 15% comprerà solo nei negozi reali. Un interesse a cui rispondono 180mila negozi (il 27% delle attività) con sconti consistenti, oltre il 40% in un caso su due.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata