Bce, Weidmann: Assurdo discutere già di nuovi interventi

Berlino (Germania), 6 giu. (LaPresse) - Il consiglio direttivo della Bce "ha agito mettendo in campo misure molto espansive" ed "è assurdo, in questo momento, discutere già di un prossimo round di interventi". Lo ha detto in un'intervista alla 'Bild' il presidente della Bundesbank, Jens Weidmann, mettendo in guardia dall'eventualità di nuove misure accomodanti da parte dell'Eurotower. "Prima - ha aggiunto Weidmann - dobbiamo aspettare di vedere gli effetti degli interventi decisi". La Bce "non deve essere la bad bank della zona euro", ha avvertito il banchiere centrale tedesco, che ha sottolineato che le sue posizioni critiche sull'acquisto di titoli di Stato non sono cambiate. Il presidente della Bce, Mario Draghi, aveva spiegato nel corso della conferenza stampa al termine del consiglio direttivo dell'istituto di Francoforte che l'Eurotower potrebbe mettere in campo ulteriori misure se fosse necessario. La Bce ha tagliato ieri i tassi ai minimi storici e ha varato un ampio pacchetto di misure che prevede 400 miliardi di liquidità a lungo termine per le banche e il prossimo acquisto di Abs.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata