Bce taglia tassi a nuovo minimo storico 0,05%. Per Borse sprint al rialzo

Francoforte (Germania), 4 set. (LaPresse) - La Bce ha tagliato il tasso di rifinanziamento principale al nuovo minimo storico dello 0,05%, dallo 0,15% precedente. Il Consiglio direttivo dell'Eurotower ha inoltre deciso di ridurre il tasso sui depositi, da -0,10% a -0,20%, e quello marginale, da 0,40% a 0,30%.

I mercati si attendevano dalla Bce un nuovo segnale di allentamento monetario contro la minaccia deflazione nell'eurozona, anche se alcuni ritenevano improbabile un nuova riduzione del costo del denaro in quanto il presidente dell'Eurotower, Mario Draghi, aveva detto nei mesi scorsi che lo spazio di manovra sui tassi era terminato. Adesso c'è attesa per la consueta conferenza stampa di Draghi, prevista per le 14,30.

Dopo il taglio dei tassi della Bce, l'euro è scivolato a 1,3037 dollari, livello pari ai minimi dal luglio del 2013.

Accelerazione al rialzo delle Borse europee in scia alla decisione della Banca centrale europea (Bce) di ridurre i tassi di interesse di riferimento. In questo momento a Francoforte il Dax sale dello 0,40%, mentre il Cac40 di Parigi punta verso un guadagno di 1 punto percentuale. Più fiacca Londra, dove il Ftse mostra un +0,38%, dopo che la BoE ha confermato la sua politica monetaria. A Piazza Affari l'indice Ftse Mib guadagna circa l'1,5%.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata