Bce: Ripresa verso rafforzamento graduale, ma tensioni da Grecia

Francoforte (Germania), 19 mar. (LaPresse) - La ripresa nell'eurozona "dovrebbe rafforzarsi e ampliarsi gradualmente". Lo scrive la Bce nel suo Bollettino economico mensile, precisando che "l'attività economica dovrebbe accelerare grazie al recente miglioramento del clima di fiducia delle imprese e dei consumatori, al netto calo dei corsi petroliferi, all'indebolimento del tasso effettivo di cambio dell'euro". Secondo l'Eurotower la ripresa beneficerà anche "delle recenti misure di politica monetaria". Tuttavia restano le tensioni legate ad Atene. Anche se "i rendimenti sulle obbligazioni sovrane dell'area dell'euro con rating più basso sono diminuiti", la loro volatilità è "aumentata" per "l'incertezza" sulla "possibilità per la Grecia di mantenere l'accesso all'assistenza finanziaria".

"ITALIA FA TROPPO POCO SU DEBITO". Italia e Belgio mostrano "un notevole scostamento dallo sforzo strutturale richiesto nell'ambito della regola del debito" e la Commissione Ue, decidendo di non aprire una procedura di infrazione, non ha considerato il "fattore aggravante" di un "insufficiente risanamento", scrive ancora la Bce nel Bollettino economico. Nell'eurozona, afferma ancora l'Eurotwer, "la gravità degli squilibri sta aumentando in diversi paesi" e questo processo "è preoccupante". In merito alle valutazioni della Commissione Ue sugli squilibri macroeconomici, questa situazione, sottolinea l'Eurotower, "solleva qualche interrogativo" sulla "efficacia del suo meccanismo preventivo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata