Bce, Nagel: Norme Npl bomba atomica, rischio ricapitalizzazione banche

Milano, 9 set. (LaPresse) - Il calendar provisioning della Banca centrale europea - che impone agli istituti Ue la progressiva svalutazione dei crediti deteriorati al 100% - è una "norma sbagliata, meccanica" e "applicata nel post Covid è come una bomba atomica". Lo ha detto Alberto Nagel, amministratore delegato di Mediobanca, nel corso dell'audizione alla Commissione parlamentare di inchiesta sulle banche. Secondo Nagel "una revisione del calendar provisioning" rappresenta "una giusta priorità".

"Prevedo che, soprattutto per le realtà più deboli del Sud Europa" la norma "si riverberà nei conti bancari in maniera molto importante. Probabilmente tra 2-3 anni - o anche prima - ci troveremo nella situazione di dover ricapitalizzare le banche per l'impatto di questo tipo di crisi", ha sottolineato Nagel.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata