Bce lascia i tassi invariati: Per Qe 60 miliardi fino a dicembre
Acquisti di asset "finché non riscontrerà un aggiustamento durevole dell'evoluzione dei prezzi"

La Bce lascia invariati i tassi di interesse. Il tasso di rifinanziamento principale resta a zero, quello marginale allo 0,25% e quello sui depositi al -0,40%. Lo riferisce una nota diffusa al termine del consiglio direttivo, che si attende che i tassi "si mantengano su livelli pari a quelli attuali per un prolungato periodo di tempo e ben oltre l'orizzonte degli acquisti netti di attività".  Il consiglio direttivo della Bce conferma gli acquisti di asset ritmo mensile di 60 miliardi di euro "sino alla fine di dicembre 2017 o anche oltre se necessario" e "in ogni caso finché non riscontrerà un aggiustamento durevole dell'evoluzione dei prezzi, coerente con il proprio obiettivo di inflazione".

"Se le prospettive diverranno meno favorevoli o se le condizioni finanziarie risulteranno incoerenti con ulteriori progressi verso un aggiustamento durevole del profilo dell'inflazione, il Consiglio direttivo è pronto a incrementare il programma in termini di entità e/o durata", sottolinea la Banca centrale presieduta da Mario Draghi. La Bce precisa inoltre che "contestualmente agli acquisti netti sarà reinvestito il capitale rimborsato sui titoli in scadenza nel quadro del programma di acquisto di attività".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata