Bce: Inflazione risalirà nel 2015 e 2016, al 2% nel medio termine

Milano, 10 lug. (LaPresse) - "In base alle informazioni attualmente disponibili, l'inflazione armonizzata si dovrebbe mantenere su livelli modesti nei prossimi mesi, per poi aumentare gradualmente nel corso del 2015 e del 2016. Al tempo stesso le aspettative di inflazione a medio-lungo termine per l'area dell'euro restano saldamente ancorate in linea con l'obiettivo del Consiglio direttivo di mantenere i tassi di inflazione su livelli inferiori ma prossimi al 2 per cento". E' quanto riporta il bollettino mensile di luglio della Bce, in merito all'andamento dell'inflazione.

In tema di risanamento dei bilanci pubblici "va impostato in modo da favorire l'espansione economica; le riforme strutturali devono puntare a promuovere gli investimenti privati e la creazione di posti di lavoro", riporta il bollettino mensile di luglio della Bce, parlando della finanza pubblica nell'eurozona. Per consolidare un'espansione economica sostenibile i Paesi dell'eurozona, spiega la Bce "non devono vanificare i progressi conseguiti nel riequilibrio dei conti pubblici, in linea con il Patto di stabilità e crescita, e nei prossimi anni dovranno avanzare sul cammino delle riforme strutturali".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata