Bankitalia: Siamo angosciati per risparmiatori, ma fatto il massimo

Roma, 13 dic. (LaPresse) - In Banca d'Italia "siamo angosciati" per quello che è successo con le 4 banche salvate ma "sono personalmente convinto che abbiamo fatto tutto ciò che potevano, al meglio della nostre possibilità, e sono altrettanto convinto che la Consob abbia fatto altrettanto". Lo ha detto Salvatore Rossi, direttore generale della Banca d'Italia, ospite a 'In mezz'ora' su Rai3.

"Ritengo che anche la Consob abbia agito bene - ha aggiunto il direttore generale di via Nazionale - noi siamo comunque pronti a spiegare e a chiarire tutto quello che sarà necessario dire in ogni sede, a cominciare dal Parlamento".

"COMMISSIONE INCHIESTA? OCCASIONE PER CHIARIRE". "Ci piace molto l'idea perché sarà l'occasione per chiarire. Non abbiamo paura e il Parlamento ha già il dovere di vigilare", ha detto ancora Rossi a Lucia Annunziata che gli chiedeva se via Nazionale sia spaventata dall'avvio di una commissione di inchiesta sul credito che si occupi del caso delle 4 banche salvate, che è costato grandi perdite a 10 mila risparmiatori. Secondo Rossi "la sede del Parlamento è quella migliore" per accertare eventuali responsabilità.

"FORSE IN PASSATO TIMIDI SU TUTELE". "Da 3 o 4 anni abbiamo ricominciato a investire nella tutela del cliente, è un compito che ci viene dato dalla legge e prima l'abbiamo svolto forse con timidezza", ha precisato il direttore generale della Banca d'Italia. Tuttavia, ha aggiunto Rossi, Bankitalia ha ripreso a lavorare su "tutela del cliente ed educazione finanziaria". "Abbiamo avuto 14 mila esposti della clientela lo scorso anno e abbiamo risposto a tutti coinvolgendo le banche", ha spiegato Rossi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata