Bankitalia, oggi parere su Visco

Roma, 24 ott. (LaPresse) - Un via libera dato per scontato visti i giudizi positivi, seppur informali, esternati al momento della designazione da parte del governo. Il Consiglio superiore della Banca d'Italia esprimerà oggi il proprio parere sulla candidatura di Ignazio Visco alla guida di palazzo Koch a partire dal primo novembre, quando l'attuale governatore, Mario Draghi, si trasferirà a Francoforte per presiedere la Bce. Il nome scelto da palazzo Chigi piace ai tredici saggi che compongono il Consiglio di Bankitalia perchè Visco, vice direttore dal 2007, è in grado di garantire quella linea di indipendenza dalla politica che in molti avevano rimarcato come necessaria quando la rosa dei candidati includeva personalità troppo vicine all'esecutivo. Il parere favorevole necessita dell'ok da parte dei due terzi dell'organismo, ma l'esito dovrebbe protendere verso l'unanimità dei consensi. Oggi sarà anche l'ultima volta di Draghi ai lavori del Consiglio (il governatore lo presiede, ndr) in vista del suo "addio" pubblico in Italia il 26 ottobre, con la partecipazione alla giornata mondiale del risparmio a Roma. Acquisito il parere positivo di via Nazionale, il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, proporrà ufficialmente la candidatura al capo dello Stato che dovrà emanare un decreto per rendere effettiva la nomina di Visco.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata