Bankitalia: Con nuovi focolai verso calo Pil oltre 13% nel 2020

Milano, 10 lug. (LaPresse) - "Sviluppi più negativi rispetto a quelli delineati nello scenario di base potrebbero manifestarsi se emergessero nuovi rilevanti focolai epidemici a livello nazionale o globale, i cui effetti potrebbero ripercuotersi sulla fiducia e sulle decisioni di spesa di famiglie e imprese e tradursi in un calo più consistente del commercio mondiale, in interruzioni nelle catene globali di produzione o in un deterioramento delle condizioni finanziarie". E' quanto scrive la Banca d'Italia nel suo ultimo Bollettino economico, spiegando che "in uno scenario più severo si valuta che il prodotto potrebbe scendere di oltre il 13 per cento quest'anno e recuperare nel prossimo biennio in misura più moderata rispetto allo scenario di base".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata