Bankia: titolo crolla in Borsa con i dubbi di S&P's sulla ricapitalizzazione
(Finanza.com)

Crollo in Borsa per Bankia dopo che la scure di Standard & Poor's si è abbattuta sul rating della banca spagnola. Gli analisti statunitensi hanno abbassato il giudizio di lungo termine sull'istituto di credito iberico a BB- dal precedente BB con outlook negativo e quello della controllante Banco Financiero y de Ahorros (Bfa) a B- da B, rimuovendo il credit watch negativo fissato lo scorso 30 aprile. Confermato il rating di breve termine di Bankia a B.

La decisione riflette le implicazioni sul profilo operativo e finanziario della banca spagnola del piano di ristrutturazione approvato dalla Commissione europea il 28 novembre scorso. Gli esperti dell'agenzia di rating Usa si dicono infatti "preoccupati che i passi adottati per rafforzare la struttura del capitale di Bankia saranno realmente efficaci quanto preventivato”. "La mossa - spiegano gli esperti- tiene conto anche dell'impatto finanziario sul gruppo delle forti perdite registrate a fine 2012 (rosso record di 21,2 miliardi di euro dopo le imposte), del completamento dell'iniezione di capitale da parte dello Stato e del trasferimento degli asset problematici a Sareb”.

Il downgrade è giunto dopo che il fondo statale di ristrutturazione bancaria (Frob), ha tagliato il valore nominale delle azioni nell'ambito del piano di ristrutturazione del gruppo diluendo così ancor più gli attuali azionisti. Il titolo, che in mattinata ha toccato un ribasso superiore ai 52 punti percentuali, al momento sulla Borsa di Madrid segna una flessione del 38,65% a 0,10 euro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata