Banche, Veneto Banca: Non servono misure di rafforzamento patrimoniale

Milano, 26 ott. (LaPresse) - Il Gruppo Veneto Banca comunica che, includendo le misure di mitigazione già realizzate nei primi nove mesi del 2014, nessuna misura di rafforzamento patrimoniale relativa al Comprehensive Assessment dovrà essere attivata dal Gruppo Veneto Banca. Il Presidente, Francesco Favotto, ha così commentato: "I risultati resi noti oggi dalle Autorità comunitarie e nazionali sono la dimostrazione che il nostro Istituto è una realtà solida e reattiva e che sarà protagonista in Europa, così come lo è sempre stato in Italia. Con l'occasione, voglio ringraziare ancora una volta tutti i nostri oltre 88 mila Soci che con la loro consueta fiducia ci hanno permesso di superare anche questa impegnativa prova".

Il Direttore Generale, Vincenzo Consoli, ha sottolineato con soddisfazione: "Il mio primo pensiero va a tutti i nostri colleghi che con il loro impegno quotidiano hanno condotto la Banca al raggiungimento di questo ambizioso risultato che aggiunge nuova linfa al percorso di crescita e sostegno dei nostri territori, delle nostre famiglie e delle nostre imprese. Mi unisco, infine, al Presidente nel ringraziare tutti i nostri Soci per il loro consueto sostegno che non è mai venuto meno in tutti questi anni".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata