Banche venete, Intesa Sp: Messi in sicurezza 50 miliardi risparmi
L'ad Messina: "L'integrazione delle due banche e del relativo personale sarà gestita senza licenziamenti"

"Il nostro intervento consentirà di mettere in sicurezza oltre 50 miliardi di risparmi affidati alle due banche e di tutelare 2 milioni di clienti, di cui 200mila aziende operanti in aree tra le più dinamiche del Paese". Così, in una nota, l'amministratore delegato di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, dopo l'ok del Cdm al decreto per il salvataggio delle banche venete.

"L'integrazione delle due banche e del relativo personale sarà gestita senza licenziamenti ma solo attraverso uscite volontarie". "A seguito dell'acquisizione, Intesa Sanpaolo metterà a disposizione dell'economia reale dei territori in cui operano le due banche venete, un plafond di 5 miliardi di erogazioni di nuovo credito, a valere sul secondo semestre 2017, che si sommano ai 50 miliardi già previsti in Italia per l'intero anno", prosegue Messina.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata