Banche, Gros-Pietro: Fondi Bce non vanno usati per coprire perdite

Torino, 23 set. (La Presse) - "I fondi Bce non possono essere usati per coprire delle perdite, quelle vanno coperte non con il debito, ma con nuovo capitale di rischio". Lo ha detto Gian Maria Gros-Pietro, presidente del consiglio di gestione di Intesa Sanpaolo, a margine della cerimonia di consegna delle borse di studio intitolate al banchiere torinese Luigi Arcuti a Torino. "Ci interessano - ha aggiunto - le imprese che investono in prodotti e processi nuovi.

Qualunque sia il settore di attività, qualunque sia la dimensione dell'impresa, intendiamo sostenere l'innovazione e anche il potenziamento della capacità produttiva. Si tratta di fondi Tltro e vanno indirizzati verso gli investimenti produttivi: questo è quello che faremo. Non abbiamo una preferenza sulla dimensione dell'impresa, l'importante è che l'investimento sia sano economicamente, il che vuol dire che la dimensione dell'impresa deve essere adeguata al mercato che intende affrontare".

"Ci sono dei mercati - ha concluso - in cui è necessaria la grande dimensione, ce ne sono altri, fra l'altro i più favorevoli all'industria italiana, che sono mercati di nicchia, in cui anche le imprese di dimensione non grande possono essere dei leader mondiali. Le imprese hanno cominciato a chiedere. Per quanto riguarda la nostra banca, noi non abbiamo problemi di liquidità. Non abbiamo nessun motivo per chiedere del denaro che non possa immediatamente essere trasferito alle imprese. Mano a mano che le imprese richiedono, noi richiederemo alla Bce. Ci sono diverse finestre, abbiamo cominciato con 4 miliardi, arriveremo ai 13 che abbiamo stabilito".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata