Banche, al via seconda fase rimborsi risparmiatori

Milano, 3 lug. (LaPresse) - Ha preso il via la fase due per i rimborsi ai risparmiatori coinvolti nelle crisi dei quattro istituti di credito Banca Marche, Banca Etruria, Carife e CariChieti. Gli obbligazionisti che detenevano gli strumenti finanziari subordinati emessi dalle quattro banche in liquidazione, già indennizzati all'80%, possono richiedere al Fondo di solidarietà, gestito dal Fondo interbancario di tutela dei depositi, un ulteriore 15% di integrazione del rimborso prevista con la manovra, che ha alzato l'asticella dell'indennizzo al 95% entro un limite massimo di 100.000 euro per ciascun importo. Dal primo luglio, inoltre, la Consap ha messo online il portale informativo del Fondo indennizzo risparmiatori, anche se le domande potranno essere presentate in un secondo momento, a partire dalla data che verrà stabilita nelle prossime settimane da un apposito decreto ministeriale. Il Fir copre gli indennizzi per le azioni e obbligazioni subordinate emesse dalle banche poste in liquidazione coatta amministrativa dopo il 16 novembre 2015 e prima del primo gennaio 2018, ovvero Banca Etruria, Banca Marche, CariChieti, Carife, Banca Popolare di Vicenza, Veneto Banca e le loro controllate.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata