Banche, Abi: Volano sofferenze, non si ferma il calo dei prestiti

Roma, 16 lug. (LaPresse) - Volano le sofferenze delle banche italiane. E' quanto emerge dal rapporto mensile Abi. Le sofferenze lorde sono state pari a maggio a oltre 135,5 miliardi di euro, 2,5 miliardi in più rispetto ad aprile 2013 e 24,9 miliardi in più su maggio 2012, con un incremento annuo di circa il 22,4%. Le sofferenze bancarie al netto delle svalutazioni, ancora a maggio, sono state pari a quasi 68,5 miliardi di euro, circa 2 miliardi in più rispetto al mese precedente e circa 16,4 in più miliardi rispetto a maggio 2012 (+31,5% l'incremento annuo). Non si arresta inoltre la flessione dei prestiti a imprese e famiglie. La dinamica dei finanziamenti bancari conferma il calo annuo pari al 3,1% a giugno, lo stesso valore di maggio. Il tasso medio sui prestiti per l'acquisto di abitazioni scende al 3,67% a giugno dal 3,71% del mese precedente.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata