Banche, Abi: Sofferenze ancora in calo, a maggio -19,5% a 26,2 mld

Milano, 14 lug. (LaPresse) - Continua il calo delle sofferenze nette, cioè al netto delle svalutazioni e accantonamenti già effettuati dalle banche con proprie risorse, delle banche italiane. A maggio - rileva il rapporto mensile dell'Abi - ammontano a 26,2 miliardi, in calo di 6,4 miliardi o del 19,5% rispetto a maggio 2019 (quando erano 32,6 miliardi). Le sofferenze sono in calo - di 24,6 miliardi, pari a -48,4% - anche rispetto ai 50,8 miliardi registrati a maggio 2018. Rispetto al livello massimo delle sofferenze nette, raggiunto a novembre 2015 (88,8 miliardi), la riduzione è di oltre 62 miliardi (pari a -70,5%). Il rapporto sofferenze nette su impieghi totali è dell'1,51% a maggio 2020 (era 1,87% a maggio 2019, 2,93% a maggio 2018 e 4,89% a novembre 2015)

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata